con.tempo #numerouno

di Sergio Villani

immagine-8
In alto da sinistra a destra: Federico Fastelli, redattore; Letizia Spiga, redattrice; Guia Bigazzi, redattrice; Davide Sibilia, redattore; Daria Porciatti, redattrice; Valentina de Matteis, redattrice.
In basso da sinistra a destra: Carlo Benedetti, direttore editoriale; Elisa Zuri, voce recitante e redattrice; Maria Cristina Giustozzi, in-house graphic designer

 

Ebbene sì, ce l’abbiamo fatta!

 

Come si suol dire “Ripetersi è difficile …” e dopo il successo della volta scorsa eravamo un po’ timorosi. Invece siamo stati piacevolmente sorpresi nel vedere quanti di voi siano tornati a trovarci per assistere alla presentazione del #numerouno di con.tempo.

immagine-3

Anche questa nuova pubblicazione è frutto di tanti sforzi e di un ambaradan di emozioni, ripagati dalla bella conversazione che è nata sul palco tra il nostro Carlo Benedetti, direttore editoriale della rivista, e Vanni Santoni, scrittore e agitatore culturale, che ci ha regalato il racconto di apertura per questo nuovo numero.

 

A Vanni abbiamo chiesto quale sia lo stato dell’arte della letteratura nel panorama fiorentino, ricevendo una risposta incoraggiante: “mai come oggi la narrativa locale è ricca di spunti e la nascita di con.tempo, in tal senso, è un fattore sintomatico”.

 

“Pubblicare su una rivista per esordienti rappresenta una bellissima base di partenza per qualsiasi scrittore, oltre che un’esperienza formativa importante, perché consente di relazionarsi con qualcuno pronto a muovere critiche propositive” ha detto annuendo. In fondo, è proprio quello che cerchiamo di fare con i nostri autori: collaboriamo attivamente con loro in un processo di rilettura e riscrittura, per rendere il testo più scorrevole e piacevole; riscuotendo in cambio una voglia di mettersi in gioco fuori dal comune.

da sinistra a destra: Elisa Zuri, Carlo Benedetti, Vanni Santoni

 

La chiacchierata, ‘accompagnata’ dalle letture di Elisa Zuri – che ha recitato alcuni brani dai racconti pubblicati – è proseguita soffermandosi sulla necessità di fare networking, di creare un gruppo tra le realtà emergenti, superando quella che Vanni sostiene essere una caratteristica tipica dei fiorentini, il “farsi-gli-affari-propri”.

 

con.tempo, al contrario, vuole essere invadente, creare uno spazio aperto alle storie, mettere in contatto i lettori con la narrativa considerata ‘minore’, ma certo non per questo ‘peggiore’. Perché come amiamo dire spesso: “A noi la letteratura minore piace. È più libera e forse più vera”.

immagine-5

Il #numerouno sarà dalla settimana prossima in giro per Firenze e la Toscana, disponibile in caffè letterari, locali, biblioteche, università e librerie, pronto per essere preso in mano da qualche accanito lettore. Qui sul nostro sito troverete presto la lista dei ‘luoghi di distribuzione’. Attenzione, però, perché delle consuete 999 copie, circa 200 sono andate a ruba durante la presentazione; quindi tenete l’occhio vigile per trovare la vostra!

Dobbiamo ringraziare tutti gli autori, quelli che abbiamo pubblicato e tutti gli altri che, a malincuore, abbiamo dovuto rifiutare. Senza di loro, con.tempo non esisterebbe. Sono la dimostrazione che c’è tanta voglia di scrittura, di raccontare storie e che forse, anche grazie a con.tempo, qualcuno potrà crescere e farsi notare. Dobbiamo ringraziare Sergio Leone, architetto, illustratore, fumettista, che ha dipinto per questo #numerouno degli splendidi acquarelli, solitari e malinconici come, a volte, può essere la notte, tutti giocati sui grigi e sui blu, che accompagnano i racconti con attenzione, quasi prendendoli per mano.

da sinistra a destra: Carlo Benedetti, Sergio Leone

Vogliamo chiudere da dove siamo partiti: “Ripetersi è difficile … superarsi è da grandi!”. E allora speriamo di diventarlo, grandi, come cresce un bambino tenendo fede a quanto ci ha detto Vanni: “Per diventare grande una rivista deve arrivare al numero sette”.

 

Noi, per il momento, proseguiamo con il #numerodue, che uscirà ad Aprile 2015; se volete pubblicare il vostro racconto potete inviarlo entro il 20 marzo 2015 a racconti@contempo.cc sviluppando il tema “Simmetrie”. Su questo sito alla sezione mandaci un racconto troverete presto più informazioni e, speriamo, ispirazione sul tema. Tutta la redazione non vede l’ora di leggervi.

immagine-7
In alto, da sinistra a destra: Caterina Tua, autrice; Letizia Spiga, redattrice; Guia Bigazzi, redattrice; Valentina de Matteis, redattrice; Daria Porciatti, redattrice; Francesca Guercioni, redattrice; Elisa Zuri, voce recitante e redattrice; Attilio Mazzoni, autore; Sergio Leone, illustratore; Mirko Tondi, autore.
In basso, da sinistra a destra: Carlo Benedetti, direttore editoriale; Sergio Villani, redattore; Federico Fastelli, redattore; Maria Cristina Giustozzi, in-house graphic designer; Giuseppe Paolone, autore.

One thought on “con.tempo #numerouno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *