Maurizio Mari. Emozionare con la scrittura

di Daria Porciatti Raccontaci una tua giornata-tipo. Quale posto riservi alla pratica della scrittura nella tua quotidianità? Hai qualche rito irrinunciabile? Un luogo d’elezione o un momento preferito della giornata? Lavoro in un’azienda, mi occupo di spedizioni. Mi piace molto questo aspetto pratico della mia vita, sporcarmi le mani. Lavoro di pomeriggio e sera per […]

Rosanna Franceschina. Scrivere l’è bello, ma una gran fatica.

di Sergio Villani Visto che è la tua ‘prima volta’ con con.tempo, racconta qualcosa che ci permetta di conoscerti! Quante pagine ho a disposizione per rispondere? Ci conosciamo mai abbastanza? Qualche anno fa, per esempio, non avrei mai pensato di partecipare a un concorso e adesso che l’ho fatto… ne sono addirittura entusiasta. Mi sono […]

Mirko Tondi. Un quadro che chiama.

di Elisa Zuri    Questo è il tuo secondo racconto scelto da con.tempo. Cos’è cambiato nel tuo approccio ai racconti rispetto alla prima esperienza? Non molto, a dire il vero. Scrivo racconti con una certa continuità, è la forma che mi consente di esprimermi meglio. Alcuni di questi li lascio nell’hard disk del computer anche […]

Francesco Bencini. Una persona che scrive

di Sergio Villani   Rompiamo subito il ghiaccio: raccontaci un episodio che possa farci capire chi sei. Domanda non facile per uno come me, non abituato a parlare di sé. Sicuramente una buona fonte di episodi significativi è la mia grande passione, mi accompagna ormai da circa vent’anni, le arti marziali, il tai chi in […]

Elena Lampugnani. Intrecci di piccoli gesti rituali

di Elisa Zuri   Elena, complimenti per il tuo primo racconto con con.tempo! Svelaci qualcosa di te. Tre note. La prima nota è il legame con la mia terra d’origine, la Brianza: una terra bella, anche se poco valorizzata e un legame fatto di tradizioni, di laboriosità, di lingua, di lessico, di dialetto parlato con […]

Alessio Del Debbio. Tutti scriviamo per essere letti

di Sergio Villani Proviamo a conoscerci meglio: usa una sola frase per descriverti. Ti rispondo con una citazione da “Il signore degli anelli”: La via prosegue senza fine, lungi dall’uscio dal quale parte. A me piace seguire la via e sperare che non abbia fine, conoscere luoghi e persone, osservare, capire e poi, magari, rielaborare […]

Sergio Ragno. Uno a cui piace inventare storie

di Elia Spiga Ultimo, ma certamente non ultimo, autore del #numerodue di cui pubblichiamo un’intervista proprio il giorno della presentazione: l’ultimo. Sergio Ragno ha scritto uno dei racconti più stranianti di questo numero di con.tempo e qui ci facciamo raccontare da dove nasce. Sergio Ragno, ci racconti brevemente: cosa fa nella vita? Dove vive? Ho […]

Fernando Fazzari. Lavatrice e penna

di Carlo Benedetti Fernando Fazzari è uno dei tre autori che hanno pubblicato più di una volta su con.tempo. Questo ci rincuora: ci fa sperare che chi scrive bene non lo faccia soltanto per un caso fortunato. Qui lo abbiamo intervistato, facendoci raccontare cosa ha combinato nel frattempo.   La scorsa volta ci parlavi del […]

Andrea Costantini. Saper cambiare è essere liberi

di Elisa Zuri Andrea Costantini ha scritto per noi “Solchi” un racconto pieno di notte e poesia. Lo conosciamo un po’ meglio, in attesa di leggerlo. Andrea, iniziamo con qualcosa di personale. Che spazio ha la scrittura nella tua vita? Cosa fai nel resto del tempo? La scrittura ha lo spazio di un piccolo tavolo […]

Marco Parracciani. Scrivere è una scusa per viaggiare

di Alberto Di Matteo Continuiamo ad incontrare le voci del nuovo numero di con.tempo. Marco Parracciani si racconta e, davvero, ci fa piacere stupirci di quello che fa.   Marco Parracciani, ci racconti: lavora? Studia? O entrambe le cose? Ho ventinove anni, abito in Mugello e il prossimo lunedì mi laureo in Infermieristica a Firenze. […]